Collocamento - "Individuazione delle risorse da trasferire alle Regione Liguria" torna alla pagina precedente
Il Lavoro e l'Istruzione - Individuazione delle risorse da trasferire alle Regione Liguria
Individuazione delle risorse da trasferire alle Regione Liguria

Individuazione delle risorse da trasferire alle Regione Liguria

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

VISTA la legge 15 marzo 1997, n. 59, recante delega al Governo per il conferimento di funzioni e compiti amministrativi alle regioni e agli enti locali, per la riforma della pubblica amministrazione e per la semplificazione amministrativa;

VISTO il decreto legislativo 23 dicembre 1997, n. 469, per il conferimento alle regioni e agli enti locali di funzioni e compiti in materia di mercato del lavoro a norma dell’art. 1 della legge 15 marzo 1997, n. 59, e specificamente l’art. 7;

VISTO il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 9 ottobre 1998 di individuazione, in via generale, delle risorse da trasferire alle regioni, in materia di mercato del lavoro;

VISTO il D.P.C.M. in data 30 ottobre 1998 pubblicato nella G.U. n. 269 del 17 novembre 1998 concernente la delega di funzioni al Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Sen. Franco Bassanini;

VISTO l’art. 80, comma 2, della legge 23 dicembre 1998, n. 448, di modifica dell’art. 8 del decreto legislativo 23 dicembre 1997, n. 469, che ha differito, non oltre il 30 giugno 1999, la soppressione delle strutture e degli uffici periferici del Ministero del Lavoro e della previdenza sociale i cui compiti e funzioni sono stati conferiti alle Regioni e agli Enti locali e, in particolare, la soppressione dei recapiti e delle sezioni circoscrizionali per l’impiego e per il collocamento in agricoltura;

VISTO l’art. 45, comma 25, della legge 17 maggio 1999, n. 144;

VISTA la legge della Regione LIGURIA del 20 agosto 1998, n. 27;

SENTITE le organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative;

SENTITI il Ministro del lavoro e della previdenza sociale, il Ministro della funzione pubblica, il Ministro per gli affari regionali, il Ministro del tesoro, del bilancio e della programmazione economica;

ACQUISITO il parere espresso dalla commissione parlamentare di cui all’art. 5 della citata legge n. 59 del 1997, nella seduta del 21 luglio 1999;

ACQUISITO il parere espresso dalla conferenza unificata, istituita ai sensi del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, nella seduta del 25 giugno 1999

DECRETA

Art. 1

Risorse umane

  1. E’ trasferito alla Regione Liguria, e direttamente alle singole Province di appartenenza, con decorrenza 1 luglio 1999, il personale del Ministero del lavoro e della previdenza sociale, come indicato nelle tabelle A e B.
  2. Sono fatti salvi gli effetti derivanti dalle disposizioni modificative relative all’inquadramento del personale, introdotte dai contratti collettivi nazionali dei comparti interessati con decorrenza anteriore alla data di trasferimento.

 

Art. 2

Risorse strumentali

  1. Sono trasferite alla Regione Liguria e agli Enti di cui alle norme richiamate in premessa, le risorse strumentali come individuate dalla intervenuta ricognizione in relazione all’espletaòento delle funzioni e compiti conferiti.
  2. Le risorse strumentali di cui al comma precedente sono indicate negli inventari allegati ai processi verbali da sottoscrivere, entro 30 giorni dall’entrata in vigore del presente decreto, tra i dirigenti preposti alle direzioni del lavoro competenti, per il Ministero del lavoro e della previdenza sociale, e la Regione e le Province interessate.

 

Art. 3

Successione nei contratti

  1. Il trasferimento dei contratti in corso di cui all’articolo 9 del DPCM 9 ottobre 1998 avviene, previo consenso delle parti interessate, mediante contratto di cessione da stipularsi entro 60 giorni dall’entrata in vigore del presente decreto, tra i dirigenti preposti alle competenti direzioni del lavoro, per il Ministero de lavoro e della previdenza sociale, e la Regione Liguria o le Province interessate.
  2. Rimangono a carico del Ministero del lavoro e della previdenza sociale gli obblighi contrattuali nonchè il contenzioso in essere alla data del predetto contratto di cessione e quello che dovesse derivare da atti o fatti anteriori alla cessione.

 

 

Art. 4

Sistema informativo del lavoro

  1. Al fine di assicurare la conduzione coordinata ed integrata del Sistema informativo lavoro, secondo quanto previsto dall’articolo 11 del decreto legislativo 23 diccembre 1997, n. 469, tenuto conto delle disposizioni in materia contenute nella legge regionale, il Ministero del lavoro e della previdenza sociale trasferisce alla Regione Liguria e alle singole Province, salvo diverso accordo tra le stesse, le risorse informatiche, assegnate all’agenzia regionale per l’impiego ed alle sezioni circoscrizionali per l’impiego ed il collocamento in agricoltura, come individuate nella tabella C. Il Ministero del lavoro e della previdenza sociale trasferirà, inoltre, secondo i tempi e le modalità di consegna, installazione e messa in funzione previsti dai rispettivi contratti di fornitura, le risorse informatiche indicate nella tabella D.
  2. Il Ministero del lavoro e della previdenza sociale concede alla Regione Liguria e alle Province l’utilizzazione delle licenze dei prodotti software individuati e resi disponibili nel formato sorgente o binario e successive versioni adeguative, migliorative ed evolutive, secondo quanto indicato nella tabella E.
  3. Considerato che il Sistema informativo lavoro utilizza l’infrastruttura di trasporto della rete unitaria della pubblica amministrazione, sono a carico del Ministero del lavoro e della previdenza sociale gli oneri del servizio di trasporto relativi alla connessione del proprio centro di elaborazione dati ai punti di accesso della rete unitaria. La Regione sosterrà gli oneri del servizio di trasporto per la parte relativa alla connessione con il più vicino punto di accesso alla suddetta rete unitaria.
  4. Sono a carico della Regione Liguria e delle Province le attività di manutenzione e conduzione delle risorse trasferite.
  5. Le modalità ed i termini per l’attuazione di quanto previsto ai precedenti commi, sono disciplinati con la convenzione, di cui all’articolo 11, comma 7, del decreto legislativo 23 dicembre 1997, n. 469, da stipularsi entro 60 giorni dall’entrata in vigore del presente decreto.

 

 

Art. 5

Risorse finanziarie

  1. Sono trasferite alla Regione Liguria e alle Province le risorse finanziarie relative alle spese di funzionamento riguardanti i compiti conferiti, in precedenza svolti dal settore politiche per l’impiego delle direzioni regionali e provinciali del lavoro, dalle sezioni circoscrizionali per l’impiego ed il collocamento in agricoltura e dall’ufficio speciale collocamento lavoratori dello spettacolo. Tali risorse, indicate nella tabella F, sono determinate ai sensi dell’art. 7, comma 8, del decreto legislativo 23.12.1997, n. 469, con riferimento alle spese sostenute dal Ministero del lavoro e della previdenza sociale nell’esercizio finanziario 1997.
  2. Entro 90 giorni dall’entrata i.n vigore del presente decreto, con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, si provvede all’individuazione e al trasferimento delle risorse finanziarie relative al personale, indicato nella tabella A, che passa alla Regione Liguria e alle Province, tenuto anche conto di quanto previsto dall’art. 6 del DPCM 9.10.1998, sentita la Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Funzione Pubblica e il Ministero del tesoro, del bilancio e della programmazione economica.
  3. Con il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, di cui al precedente comma, si provvede altresì all’individuazione e al trasferimento alla Regione delle risorse finanziarie relative alle unità di personale cessate dal servizio fra il 30 giugno 1997 e la data di effettivo trasferimento. Le Regioni, d’inesa con le Province, provvedono all’utilizzo e al riparto di tali risorse al fine del riequilibrio territoriale e dell’efficacia dei servizi, entro sessanta giorni dal loro trasferimento.
  4. Sono trasferite alla Regione Liguria le risorse finanziarie relative alle spese globalmente sostenute per l’agenzia per l’impiego nell’esercizio finanziario 1997, come indicate nella tabella G.
  5. Fino all’entrata in vigore del DPCM di cui al comma 2, il Ministero del lavoro e della previdenza sociale corrisponde alla Regione e alle Province, per il tramite di funzionari delegati, le risorse finanziarie di spettanza in ragione d’anno.
  6. A decorrere dall’anno 2000, le risorse finanziarie da trasferire alla Regione e alle Province, saranno corrisposte dal Ministero del tesoro, del bilancio e dalla programmazione economica, sulla base delle quantificazioni indicate nei decreti di trasferimento.

 

 

Art. 6

Disposizioni transitorie e finali

  1. Ove le condizioni logistiche delle sezioni circoscrizionali e della agenzia per l’impiego non ne consentano la collocazione, al fine di garantire la continuità nei servizi, il personale, come individuato all’art. 1, continua a permanere, in via temporanea, nei locali attualmente occupati e comunque non oltre il 31.12.2000.

Le tabelle da A a G, allegate al presente decreto, ne costituiscono parte integrante.

HTML|Leggi

Attenzione!
Questa pagina è stata spostata ed è ora raggiungibile sul nuovo
Portale della Regione Liguria per il Lavoro

alla Sezione Normativa

Per saperne di più ...