I Servizi in Liguria - L'Ente "Liguria Lavoro" torna alla pagina precedente
Il Lavoro e l'Istruzione - Il bando di selezione del Direttore dell'Ente
Il bando di selezione del Direttore dell'Ente "Liguria Lavoro"

Il bando di selezione del Direttore dell'Ente "Liguria Lavoro"

AVVISO PUBBLICO PER LA NOMINA DEL DIRETTORE GENERALE DELL’AGENZIA LIGURIA LAVORO di cui alla legge regionale 20 agosto 1998 n.27 "Disciplina dei servizi per l’impiego e della loro integrazione con le politiche formative e del lavoro".


Ai sensi e per gli effetti dell’articolo 13 della legge regionale 20 agosto 1998 n.27 la Regione Liguria indice avviso pubblico per la nomina del Direttore generale dell’Agenzia Liguria Lavoro di cui alla stessa legge regionale.

Possono presentare domanda i soggetti in possesso di particolare e comprovata qualificazione professionale,

che abbiano:

svolto attività in organismi ed enti pubblici o privati o aziende pubbliche o private con esperienza acquisita per almeno un quinquennio in funzioni dirigenziali;

ovvero che abbiano:

conseguito una particolare specializzazione professionale, culturale e scientifica desumibile dalla formazione universitaria e post-universitaria, o da documentate esperienze di lavoro.

I soggetti aspiranti alla nomina a Direttore generale dell’Agenzia Liguria Lavoro devono presentare apposita domanda indicando gli elementi e allegando l’eventuale documentazione, ritenuti idonei a comprovare il possesso delle caratteristiche richieste.

Ciascun aspirante dovrà inoltre allegare alla domanda una relazione in merito a come intenderebbe sviluppare e organizzare le funzioni e i compiti indicati dalla legge regionale 27/98 per l’Agenzia Liguria Lavoro specificamente riguardo alla definizione di obiettivi, programmi e modelli gestionali.

Le domande, indirizzate al Presidente della Giunta regionale, Via Fieschi, 15 Genova, devono pervenire, entro il termine perentorio di 15 giorni dalla data di pubblicazione del presente avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Liguria, ovvero devono essere inviate entro lo stesso termine, in doppia busta, a mezzo lettera raccomandata con avviso di ricevimento; in tal caso farà fede il timbro postale dell’Ufficio accettante.

La selezione degli aspiranti verrà effettuata da una apposita Commissione di Valutazione secondo le modalità e in osservanza dei criteri di valutazione stabiliti dalla Giunta regionale.

Saranno oggetto di valutazione:

1) capacità di assicurare la gestione
2) capacità di definizione degli obiettivi
3) capacità di definizione dei programmi da attuare
4) esperienza dirigenziale
5) qualificazione della formazione e dell’attività del candidato

Gli elementi di valutazione di cui ai criteri 1), 2), e 3) saranno tratti dalla relazione presentata dai candidati; gli elementi di cui ai criteri 4) e 5) dalla documentazione inerente il possesso dei requisiti richiesti.

Il rapporto di lavoro del Direttore generale, secondo quanto stabilito dall’articolo 27 della legge regionale 28/1994, e dall’articolo 3 della legge regionale 19/1995, è a tempo pieno, con impegno esclusivo a favore dell’Agenzia Liguria Lavoro (salvo eventuali attività professionali non in contrasto con l’interesse dell’Agenzia, svolte al di fuori dell’ambito territoriale di competenza) ed è regolato da contratto di lavoro autonomo di diritto privato, di durata quinquennale rinnovabile, che non può comunque protrarsi oltre il settantesimo anno di età.

La retribuzione mensile lorda è fissata nell’ottanta per cento dell’importo dell’indennità mensile lorda dei Consiglieri regionali.

HTML|NSI2

Attenzione!
Questa pagina è stata spostata ed è ora raggiungibile sul nuovo
Sito Ufficiale della Regione Liguria

alla Voce 8. I Servizi per l'Impiego in Liguria della Sezione 04. Lavoro

Per saperne di più ...